Pozzo di Gammazita

Cultura, Monumenti

Vota ora

Via San Calogero - 95121 Catania
Website E-mail

A pochi passi dal Castello Ursino, percorrendo la via S. Calogero, ci si imbatte in un antico pozzo interamente ricoperto dalla pietra lavica dell’eruzione del 1669. Un posto leggendario, dove un tempo, proprio sul fondo delle acque che vi scorrevano, erano visibili delle macchie di colore rossastro. Delle incrostazioni di magnesio e ferro che nell’immaginario dei Catanesi sono diventate le macchie del sangue di Gammazita.

Secondo la leggenda, durante la dominazione francese, un soldato si invaghì di una giovane catanese, Gammazita. Deciso a farla sua, il soldato perseguitava e lusingava la giovane, già promessa in sposa. L’insistenza del soldato fu tale da costringere la famiglia della giovane ad affrettare il matrimonio. Ma in quel giorno, pochi attimi prima di giungere in chiesa, Gammazita si recò al pozzo per attingere alla sua fonte e il soldato la prese. Così, pur di non disonorare la propria famiglia, Gammazita scelse la morte e si gettò nel pozzo.

Oggi è possibile visitare il pozzo grazie alle visite guidate dell’associazione Gammazita, che si occupa del suo recupero e della sua valorizzazione.