Orto Botanico

Ambiente e Natura, Orti Botanici

Vota ora

Via Etnea, 397 - 95125 Catania
095 6139910
Website E-mail
Dal 1° ottobre al 31 marzo:
Lunedì a Venerdì dalle ore 9.00 alle 17.00 (ultimo ingresso alle ore 16.00)
Sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 (ultimo ingresso alle ore 12.00).

Dal 1° aprile al 30 settembre:
Lunedì a Venerdì dalle ore 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.00)
Sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 (ultimo ingresso alle ore 12.00).

Visite guidate

Ingresso € 3,00
Ridotto € 2,00 per studenti universitari, over 65, minori di 18 anni, possessori della CataniaPass e dell’app Mycatania.
Gratuito per studenti dell’Università degli Studi di Catania, studenti di botanica, disabili, minori di 12 anni (accompagnati da un adulto), accompagnatori scolaresche (max 2 per 25 alunni), possessori MonasteroCard.
Orto Botanico + visita guidata al Monastero dei Benedettini € 8,00
 
Visita guidata all’Orto Botanico + visita guidata al Monastero dei Benedettini € 10,00
Visite guidate: 
– intero € 6,00
– ridotto per i possessori della Monastero Card, della CataniaPass e per gruppi superiori alle 20 persone (per persona) € 4,00
– ridotto studenti, ragazzi dai 13 ai 18 anni € 2,00

Nel mondo esistono circa 1400 orti botanici e arboreti con oltre 100 milioni di visitatori l’anno. Una buona parte si trova in Europa e oltre una trentina, tra orti botanici universitari e non, in Italia.

L’Italia vanta un primato storico in fatto di orti botanicile prime strutture di questo tipo, oggi non più esistenti, furono fondate in Italia già nel XIII secolo a Roma, in Vaticano, e nel XIV secolo a Salerno.
Questi orti avevano la funzione di ostensori delle piante di uso medico, così come gli orti botanici universitari, tuttora esistenti, realizzati nel XVI secolo a Padova, Pisa e Firenze.
La maggior parte degli orti botanici italiani venne fondata nella seconda metà del XVIII e nel XIX secolo.

Grazie all’enorme sviluppo della sistematica vegetale, in seguito all’introduzione della nomenclatura linneana, gli orti botanici divennero luoghi di osservazione, nonché sedi di sperimentazione e acclimatazione di nuove specie. Alcuni orti stanno effettuando ricostruzioni di ambienti per fare comprendere meglio al pubblico i diversi adattamenti delle piante e il funzionamento degli ecosistemi, almeno per la componente vegetale.

L’Orto Botanico di Catania, diretto dal Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università degli Studi del capoluogo etneo, cerca come gli altri di svolgere il suo ruolo nella società contemporanea al fine di sensibilizzare il pubblico; sia esso di appassionati di botanica o meno; sui temi legati alla tutela dell’ambiente.

Situato proprio al centro della città, in via Etnea 397, l’Orto botanico, giardino storico della città etnea, è oggi meta di numerosi visitatori che possono ammirare, durante tutti i mesi dell’anno, preziose collezioni botaniche quali “Palme” (circa 50 specie), “Succulente” (oltre 2.000 specie) e “Piante spontanee siciliane”.

Il giardino, fondato nel 1858 dal monaco benedettino Francesco Tornabene, si estende su una superficie di 16.000 metri quadrati e comprende l’Orto generale (che raccoglie soprattutto piante esotiche) e l’Orto siculo (destinato alla coltivazione di specie spontanee siciliane).

Durante i mesi primaverili ed estivi l’Orto riserva ai visitatori suggestive aperture notturne ospitando concerti e spettacoli che hanno come cornice l’elegante colonnato neoclassico che domina il giardino.

 

Il visitatore è tenuto a esibire la documentazione utile a dimostrare l’appartenenza alla fascia di contributo.
Per le scolaresche o i gruppi superiori alle 20 persone è necessaria la prenotazione al numero 095 6139910