Acireale

Cultura, Luoghi Tipici

Vota ora

Piazza Duomo - 95024 Acireale
095 895249
Website E-mail

    A pochi chilometri da Catania si trova la “nobile” città di Acireale. Importante centro economico, politico e culturale dall’età greca fino alla fine del medioevo, Acireale è sempre stata popolata da nobili e ricchi artigiani.

    Secondo la leggenda il nome della città deriverebbe dal mito di Aci e Galatea, che narra dell’amore tra il pastore Aci e la divina Ninfa Galatea. Secondo il racconto dal sangue del giovane, ucciso dal geloso ciclope Polifemo, sarebbe nato il fiume Aci che da il nome alla città. In seguito, durante la dominazione spagnola, con un decreto del 1642 Filippo V attribuì ad Aci il nome aggiuntivo di “Reale” in quanto città demaniale.

    La città antica era posta sul promontorio di Capomulini, ormai borgo marinaro.  Soltanto nel 1326 la cittadina venne spostata nell’attuale promontorio con nome di Aci d’Aquilia Nova.  Durante il Cinquecento la città si consolidò come punto di riferimento mercantile, ciò portò una notevole ricchezza alla città e fece sì che diverse corporazioni e ordini religiosi s’insediassero nella città.
    Ancora oggi, infatti, Acireale viene chiamata la città dalle cento campane.

    La città è nota per i festeggiamenti del Carnevale, che ogni anno attraggono visitatori da tutta la Sicilia e l’Italia. L’elemento caratteristico dei festeggiamenti sono i carri allegorico-grotteschi, i gruppi in maschera e i carri infiorati, tipicamente acesi, che sfilano lungo le strade della città.