City Art Tour

  • 3:00 h
  • 2 KM
  • Facile

Vota ora

Catania stupisce per i suoi contrasti: luoghi di interesse storico, palazzi liberty, chiese barocche ed un vulcano potente che sovrasta la città.

Rumorosi mercati rionali, scorci paesaggistici da ammirare in religioso silenzio, e una movida che accende la città dal tramonto all’alba.

Se desideri conoscere Catania, preparati ad ammirare il suo centro storico, i principali monumenti e le sue particolarità con il nostro CityART Tour. Una passeggiata nel cuore pulsante della città, alla scoperta degli scorci più suggestivi del centro storico.

1
Il porto di Catania visto dalla cattedrale

Porto di Catania

Cultura, Luoghi Tipici

Posto al centro del bacino del Mediterraneo, il porto di Catania fu costruito per la prima volta nel 1438. Più volte ricostruito nei secoli, oggi è uno tra i porti più importanti della Sicilia. Con una superficie complessiva di 615.000 mq, il porto è caratterizzato dalla presenza di attività tra loro diversificate.

2
Veduta notturna della piazza Duomo

Piazza Duomo Catania

Cultura, Monumenti

È la piazza principale di Catania. Vi convergono infatti via Etnea, via Vittorio Emanuele e via Garibaldi, i tre assi viari del centro storico. Circondata dalla Cattedrale e da altri palazzi barocchi, al suo centro regna la celebre fontana dell’elefante, costruita dall’architetto Vaccarini.

Ammira la piazza e i suoi monumenti da uno dei bar storici gustando uno dei tanti prodotti tipici della gastronomia locale.

3
Il Teatro romano

Teatro Romano e Odeon

Cultura, Monumenti

Incastonati tra via Teatro Greco e via Vittorio Emanuele sorgono il Teatro Romano e l’Odeon. Si presume che la loro costruzione risalga al II sec. d.C., e che il Teatro sia stato realizzato su una struttura preesistente di età greca.

Uno dei pochi luoghi in città dove le acque dell'Amenano sono visibili in superficie.

4
La via Crociferi

Via Crociferi

Chiese, Cultura, Luoghi Tipici

Via Crociferi è una delle strade più antiche di Catania, nel cuore del centro storico ha inizio in Piazza San Francesco D’Assisi attraversando il famoso Arco trionfale di San Benedetto. La via è considerata l’emblema del barocco catanese, dato che custodisce alcune tra le più belle chiese settecentesche della città.

5
La chiesa Collegiata

Chiesa Collegiata

Chiese, Cultura

È una delle Chiese più antiche della città, infatti, la struttura originaria fu costruita presumibilmente nei primi secoli d.C. Quasi totalmente distrutta dal terremoto del 1963, fu ricostruita da Antonio Amato che ne modificò il prospetto principale.

6
Piazza Università a Catania

Piazza dell’Università

Cultura, Monumenti

Situata poco distante da Piazza Duomo, lungo la via Etnea, piazza Università prende il nome dal palazzo del Siculorum Gymnasium meglio conosciuto come Palazzo Università. Caratteristica della piazza sono i quattro lampioni in bronzo ai suoi angoli che personaggi delle storie popolari catanesi.

Per trascorrere una piacevole serata estiva, siediti al tavolo di uno dei tanti locali della piazza.

7
Interno del Teatro Massimo Bellini

Teatro Massimo Bellini

Cultura, Gallerie e luoghi d’Arte, Monumenti

Il teatro Massimo è il luogo della messa in scena dell’opera lirica. Inaugurato nel 1890 con la messa in scena di "Norma", opera di Vincenzo Bellini, la sua sala centrale conserva la maestosità dell'epoca: quattro ordini di palchi e gallerie, sovrastati da un suggestivo soffitto affrescato.

8
Palazzo della cultura - Particolare della balaustra

Palazzo della Cultura

Cultura, Monumenti

Dopo il terribile terremoto del 1693, i resti dell’ex Monastero di San Placido e i più antichi del palazzo Platamone furono integrati per la realizzazione dell’attuale Palazzo della Cultura. Il palazzo, con alcuni elementi in stile tardo-medievale, è oggi sede di importanti eventi culturali.

Al palazzo della Cultura troverai interessanti mostre temporanee.

9
Il prospetto principale

Palazzo Valle

Cultura, Monumenti

Il Palazzo Valle è forse il più bello tra gli edifici barocchi progettati dal celebre architetto Vaccarini. Dal 2004, la Fondazione Puglisi Cosentino ne occupa la corte interna, il secondo e il terzo piano del palazzo barocco, con esposizioni permanenti e mostre temporanee.

Per veri appassionati di arte: antica, moderna e contemporanea.