Catania è una città baciata dal mare, ma la sua costa è varia e passa dall’oro caldo della sabbia, agli scogli di lava, alla ghiaia con ciotolini lisci e sabbia nera.

Tre elementi che in pochi chilometri rendono unico il panorama balneare della Città.

Sabbia: A chi ama rilassarsi sull’arena consigliamo una giornata di tintarella negli attrezzatissimi lidi della Playa, 22 chilometri di sole e divertimento. Stabilimenti balneari per tutti gusti, adatti alle famiglie, agli sportivi, agli amanti dei ritmi e delle location caraibiche. Una distesa di sabbia dorata bagnata nel blu e sullo sfondo il maestoso vulcano Etna.

Come arrivare: Se si viaggia in auto la segnaletica da seguire è quella dei “lidi Playa”, in direzione Siracusa. Se invece ti sposti con mezzi pubblici, serviti della circolare D est, che parte in media ogni venti minuti dalla stazione centrale di Catania. La prima corsa alle 7:20 con tempi di percorrenza che, salvo traffico da ore di punta, si calcolano intorno ai 25/30 minuti. La fermata di destinazione è quella del Viale Kennedy, dove ti troverai davanti un panorama di stabilimenti balneari, con un’offerta ed un target diverso per le esigenze di ognuno.

Scogli: se invece sei appassionato di fondali marini e magari hai un’attrezzatura da sub anche solo di base (maschera e pinne), allora dovresti scegliere “l’altra Catania”, ovvero quella dei porticcioli e dei piccoli borghi.

Come arrivare: Partenza con bus da Piazza della Repubblica, con la circolare numero 935. Saliteci e goditi il percorso opposto della città. Troverai una vasta scelta di stabilimenti balneari lungo quella che è nota come “Riviera dei Ciclopi”.

Se sai cavarvela con gli scogli, oltre le piattaforme attrezzate, prova una delle tante discese a mare libere che troverai sul lungomare della città; indispensabile, però, avere con sé scarpe comode e lavabili.

Aci Castello e Acitrezza. Due tappe imperdibili del tuo viaggio a pochi chilometri da Catania. Per raggiungerle la linea è la 534 che parte da Piazza Borsellino, ma se ti trovi già sul lungomare allora basta andare in Piazza Mancini Battaglia e attendere il bus. Chiedi all’autista la fermata più opportuna. Una volta scesi ad Aci Castello dirigiti verso il Castello Normanno dove il panorama è davvero mozzafiato. Lampare e barche laggiù ti lasceranno impressa un’immagine senza tempo. Ad Acitrezza, patria di Verga, avrai la possibilità di scegliere uno dei lidi dotati di ogni comfort proprio di fronte ai faraglioni, grandissimi massi che secondo il poema omerico furono lanciati da Polifemo contro Ulisse. Il più grande di loro è conosciuto come l’isola Lachea, da anni riserva marina protetta.

Un consiglio: assaggia la granita con brioche all’Eden Bar, inserita dal sito Dissapore (che recensisce i migliori locali e ristoranti del Belpaese ) tra le migliori d’Italia.

Vuoi vivere un’ esperienza di mare unica? Allora la tua fermata è quella di San Giovanni Li Cuti, borgo marinaro in centro città. Percorrendo un piccolo tratto di strada a piedi, ti troverai a stendere il tuo telo da mare sulla sabbia vulcanica della spiaggetta nera, la più bella e suggestiva del mondo. Per pranzare niente paura. Sarai circondati da localini, dove ti attendono i profumi della cucina tipica e non solo.

Un tuffo nel passato: il “lido d’Armisi”. Per andarci occorre attraversare un lungo tunnel che passa proprio sotto i binari della stazione cittadina. Il lido è ancora come quelli di una volta, vi sembrerà di andare indietro nel tempo. Per i nostalgici, per i romantici, per coloro che non inseguono le mode.

Se il vostro soggiorno a Catania dura più di un fine settimana, non perdetevi infine Capomulini, Santa Maria La Scala, Santa Tecla, Stazzo e Pozzillo, antichi borghi di pescatori dal fascino immutato e dal mare blu intenso.